5 delivery a Milano e provincia per sentirsi a casa

Cari Vacabondi, diamo inizio a questa nuova avventura: da oggi, in questa rubrica, vi racconterò di posti, cibi e prelibatezze che ho avuto la fortuna di provare.

Ne approfitto per presentarmi brevemente: sono una giovane studentessa fuorisede, metà pugliese e, da diversi anni ormai, metà milanese.
Ho tante passioni, una tra tutte la buona cucina. Ho sempre cercato di sperimentare il più possibile, assaggiando i cibi più disparati. Non a caso, per ogni posto che ho visitato in passato, c’è un ricordo legato al cibo. Sempre.

Nell’ultimo anno, ahimé, non c’è stata la possibilità di viaggiare. Cosa può fare allora un’amante del cibo in pieno lockdown milanese? No, non ho intenzione di parlarvi dei miei esperimenti/disastri culinari, ma vi racconterò delle piccole grandi realtà lombarde che ho avuto modo di provare durante quest’ultimo lungo anno di delivery.

Anche quando si tratta di cibo a domicilio, mi piace provare posti che propongono cibi tipici di diverse regioni: Puglia, Sicilia, Lazio, Campania… tutto a portata di click.
Partiamo dalle mie origini.

La puccia di Poldo

Tra i migliori rappresentanti lombardi del tacco dello stivale che ho avuto modo di provare c’è sicuramente “La puccia di Poldo”, a Brugherio (MI). Solo scartando il packaging si sente l’atmosfera tarantina: pucce degne della migliore tradizione e panzerotti squisiti. Prima delle restrizioni era possibile fare il “giro-panzerotto” al mercoledì: consiglio di cuore.
Quasi dimenticavo! So che questa rivelazione farà scappare una lacrimuccia a tutti i fuorisede malinconici: hanno la birra Raffo.

Chicche da provare: puccia con polpette al sugo. Non aggiungo altro.

Sciura Maria

Avete voglia di panzerotti pugliesi? Sciura Maria soddisferà qualsiasi palato. Non esagero.
Hanno due sedi, entrambe a Milano (viale Monza e via Cenisio), e tutto viene preparato al momento sotto gli occhi dei clienti.
Sono famosi per i panzerotti, ma propongono tutto ciò che è sinonimo di Puglia: dalla tipica puccia ai pasticciotti salentini, fino ad arrivare alla focaccia.

Chicca: panzerotto stracciatella e speck.

Orlando Bakery

Ci spostiamo in Sicilia. Orlando Bakery, inViale delle Rimembranze di Greco, 40, Milano, è una gastronomia e pasticceria siciliana. Arancini (o arancine?), cannoli, cassate e parmigiane: tutto l’occorrente per fare un viaggio tra i sapori e gli odori dell’isola.
Impeccabile anche l’attenzione al customer care: oltre ad essere super disponibili, scrivono su ogni sacchetto di delivery una frase dedicata a chi ha acquistato.  

Consiglio: CANNOLI.

SlowSud

Restiamo in Sicilia. “Mangia a mamma che ti vedo sciupato”: ecco come si presenta SlowSud sul suo sito.
Locale gestito da giovani frizzanti, l’energia è palpabile. Anche in questo caso, la Sicilia si respira in ogni singolo piatto. Pane e panelle, melanzane, pistacchio. Propongono antipasti, primi, secondi, panini, dolci… insomma, di tutto e di più. Si trovano in via delle Asole 4, a Milano, e consegnano in tutta la città.

Consiglio: rigatoni “Pistacchiosi”.

La farcita

Ultima sosta: Lazio, Roma in particolare. Propongono una pizza leggera, croccante, tipicamente romana.
Si trovano in viale Abruzzi, a Milano, e consegnano in autonomia in tutta la città (e anche in provincia).
Non solo la classica pizza tonda, ma anche intere teglie e “box speciali”, per gli indecisi (o curiosi) che non riescono a scegliere solo un gusto.
Super disponibili, rispondono prontamente anche sui social.

Consiglio: teglia Mortadella e pistacchio. Wow.

Se siete in zona e avete voglia di street food, tenete a mente questi posti e, se vi va, diteci quale di questi vi è piaciuto di più!

A presto Vacabondi!

Rispondi