Un autunno in camper per l’Italia

Cari amici Vacabondi, si dice che ogni frutto ha la sua stagione, ma lo stesso vale anche per i viaggi. Perché ci sono panorami, scorci, luoghi che, ogni qual volta si tingono nelle varie sfumature di colore dell’anno, regalano al viaggiatore diverse e nuove emozioni. 

E quindi, accendiamo il camper per viaggiare in autunno, tra escursioni e degustazioni, alla scoperta delle bellezze di questo periodo dell’anno che è appena entrato nel vivo.

Cantine aperte in Piemonte

Non possiamo che partire dalle cantine vinicole che, proprio in autunno danno inizio alla vendemmia. L’ideale, per questo viaggio d’autunno, è una sosta all’interno di una vigna piemontese , posteggiando il camper tra filari d’uva da cui si produce un vino DOCG, tra le tante eccellenze di questa regione.

Fino al 30 novembre, infatti, sarà possibile scoprire la produzione di vini piemontesi grazie all’iniziativa Cantine aperte in vendemmia, evento organizzato dal Movimento Turismo del vino. Tanti gli appuntamenti in calendario per questo autunno 2021, in cui la selezione dei grappoli e la successiva lavorazione saranno al centro dell’esperienza dei viaggiatori grazie a tour guidati e passeggiate, raccolta e pigiatura – anche per bambini – degustazioni in cantina e picnic all’aria aperta.

L’autunno in Veneto, con vista lago

Il Veneto è di certo una delle regioni in cui andare con il camper in autunno. Uno scenario che va dalle montagne ad alcune delle città più belle del nostro paese, optando, magari, per una piazzola per camper vicino al Lago di Garda in cui fermarsi e da cui partire per escursioni e trekking immersi nella natura.

Sulle sponde venete del Lago di Garda, i visitatori potranno provare gli eccellenti vini locali e prodotti come il marrone di San Zeno DOP, mentre a Lazise, durante il primo fine settimana di ottobre, la Fiera Nazionale “I giorni del Miele” permetterà di assaggiare diversi tipi di questo prodotto. In mezz’ora si arriva, poi, a Verona, città dell’amore e della cultura: la Casa di Giulietta, Piazza delle Erbe e la famosissima Arena sono le mete che non possono mancare durante questo viaggio in camper.

Fuga dalla città: un’immersione nella natura della Toscana

Tra gli itinerari consigliati per un viaggio in camper in autunno non può mancare la Toscana con i suoi borghi antichi e la natura sorprendente. Sostando con il camper ad Arcidosso possiamo inoltrarci nel Parco Faunistico del Monte Amiata, 200 ettari in cui ammirare gli animali nel loro ambiente naturale. Tra questi c’è anche il “Miccio Amiatino”, una specie autoctona di asino.

Tra le altre particolarità di quest’area della Toscana troviamo anche Salaiola, frazione proprio di Arcidosso, che è il primo Borgo Naturalistico costituito in Italia. Sono numerose le specie di arbusti che gli abitanti di questa città si sono impegnati a curare e tutelare, tra castagni, peri, meli, noccioli, e ciliegi oltre ad abeti bianchi, olmi e querce con il loro sottobosco e i tantissimi animali che qui trovano l’habitat ideale per vivere.

Rispondi