Le Isole Tremiti: una perla nel Parco Naturale del Gargano

Cari amici Vacabondi il nostro tour della Puglia continua. Si avrete notato che la maggior parte dei miei articoli riguarda la Puglia. Sono pugliese, ma non sto facendo promozione alla mia regione (non credo ne abbia davvero bisogno).

Semplicemente causa pandemia ho scelto saggiamente(?) di rimanere nei confini della mia Regione. In più mi hanno vaccinato tardi quindi il green pass è arrivato in nettissimo ritardo.

Comunque veniamo a noi. Il Gargano è fatto sia di montagne che di mare, ma ha anche un arcipelago che è davvero uno spettacolo. Sto parlando delle Isole Tremiti. Vi avviso già da ora che anche le Tremiti rientrano nel Parco Nazionale del Gargano e sono demanio di Stato. Ergo è vietata la pesca, accendere fuochi, accamparsi fuori dalle aree non attrezzate.

Come arrivare alle Isole Tremiti

Partiamo dal come arrivarci alle Tremiti. Allora innanzitutto non potrete portare con voi nessuna auto quindi dovrete lasciarla o in Puglia o in Molise. Infatti potete imbarcarvi con traghetto e aliscafo verso l’isola di San Domini partendo da Manfredonia, Vieste e Termoli.

San Domini: l’isola principale delle Tremiti

Una volta sbarcati sull’Isola di San Domini, l’unica visitabile con traghetto e aliscafo, avrete davanti a voi due scelte: la prima è quella di lanciarsi su una spiaggio e crogiolarsi al sole; la seconda è quella di visitare l’isola e approfittare dell’occasione. La mia scelta è stata semplice!

Cala degli inglesi è una bellissima insenatura presente sull’isola, ma purtroppo è privata. Ovvero fa parte del Touring Club Italia e quindi non è così facile accedervi. Però se riuscite a farvi invitare la questione cambia e diventa interessante!

Sempre girando a piedi potrete arrivare a Cala Matano. No non ha nulla a che fare con Frank Matano, bensì con il compianto Lucio Dalla. E’ il luogo dove il cantautore bolognese aveva acquistato una casa e spesso si rifugiava per comporre la sua musica.

La caletta è molto piccola, ma silenziosa e tranquilla. Dunque era luogo perfetto per trovare l’ispirazione. Io ci ho trovato un piccolo senso di pace e tranquillità.

Cala del sale invece è un posto emozionante. Avrete la sensazione di libertà e indipendenza che vi farà sognare. In più l’assenza di rumori vi permetterà di trascorrere del tempo con voi stessi.

L’Isola di San Nicola: i monumenti storici delle Tremiti

L’isola di San Nicola invece nascondi i tesori storici e archeologici, oltre che naturalistici delle Tremiti. Il primo monumento è sicuramente l’abbazia Benedettina costruita nel 1045 D.C.

Oltre alle belle spiagge sull’isola di San Nicola potete fare delle stupende immersioni guidate nelle grotte che costeggiano l’isola. Lo scenario incontaminato e le acque cristalline vi apriranno un mondo sommerso sconosciuto ai vostri occhi. Potrete facilmente incontrare cavallucci marini, stelle marine e tartarughe. Ah vi ricordo ancora che siamo in un’area protetta, dunque niente cattura.

La sera, se soggiornate nelle Isole Tremiti, potrete godere dei piccoli negozietti e della movida presente sull’isola. Ma vi consiglio di isolarvi e godervi anche il paesaggio di notte.

Rispondi