Un passo dal… Lago di Braies!

Cari Vacabondi,
oggi vi parlerò di un posto meraviglioso, reso noto sia dalla celebre fiction italiana “Un passo dal cielo”, ma anche dalle meravigliose fotografie divenute virali sui vari social: il lago di Braies.

Il lago di Braies in primavera

Il lago di Braies: il più grande lago delle Dolomiti

La traduzione tedesca è Pragser Wildsee: il termine “wild”, selvaggio, è riconducibile ad una delle attività tipiche della zona, l’escursionismo.

Dove si trova?
Il lago di Braies è un lago alpino, in val di Braies, a 100km circa da Bolzano. Giace ai piedi dell’imponente parete rocciosa della Croda del Becco e si trova all’interno del parco naturale Fanes – Sennes e Braies.
La temperatura massima dell’acqua è di 14 °C (no problem, non è balneabile!).
È un lago di sbarramento, in quanto la sua creazione è dovuta allo sbarramento del rio Braies a causa di una frana staccatasi dal Sasso del Signore.

Il lago è un’attrazione turistica estremamente gettonata: in estate è di colore smeraldo, mentre in inverno è coperto da strati di ghiaccio e neve. Si tratta di una vera e propria cartolina: la cornice creata dalle alte montagne e la presenza di una piccola baita sulla riva del lago, rendono l’atmosfera davvero inimitabile.

Cosa fare?

Attira tutti i tipi di turisti: da quelli che amano passeggiare e poi fermarsi in una “stube” tipica del Trentino, fino ai più avventurosi, che si interessano di alpinismo o di Nordic Walking. La zona, infatti, ospita diversi percorsi nelle immediate vicinanze. È possibile effettuare un giro di circa 3 km attorno alle rive del lago. Questo percorso è piano e largo sulla sponda occidentale, adatto a tutti, mentre sulla sponda orientale risulta ripido e stretto, con alcune scalinate, più adatto ad escursionisti.
Nel periodo invernale questi sentieri (soprattutto quello sulla sponda orientale) risultano spesso chiusi, a causa del pericolo di valanghe. Una delle attività invernali più gettonate è la possibilità di passeggiare sulla superficie del lago, puntualmente ghiacciato.

Il problema dell’overtourism

L’estrema popolarità del luogo ha portato all’overtourism.
Nel 2010 è stata girata la serie tv Un passo dal cielo, trasmessa su RAI 1. Le riprese sono proseguite fino al 2018. Nel 2016, inoltre, è stato trasmesso su Rai Storia il documentario Speciali Storia – Ostaggi delle SS, che ricostruisce con attori la vicenda dell’aprile 1945 dei prigionieri del lago di Braies.
Questa sovraesposizione ha portato, ovviamente, ad un boom di prenotazioni e di visite da parte di turisti provenienti da tutto il mondo. Per questo motivo, dall’estate 2020, gli ingressi sono limitati e si può accedere solamente con prenotazione.

Per prenotare è sufficiente aprire il sito ufficiale del Pragser Wildsee e selezionare la data.
Sul sito è possibile trovare anche hotel nelle vicinanze e ristoranti tipici locali.

A presto Vacabondi!

Rispondi