Paradiso naturale alle porte di Milano: Val di Mello

Cari Vacabondi,

forse alcuni di voi non sanno che non troppo lontano da Milano ci sono delle zone immerse nella natura incontaminata.

Spesso si è alla ricerca di mete perfette che ci permettano di staccare dalla vita frenetica di città. Il desiderio di respirare aria pulita e di inoltrarsi nel verde può essere realizzato anche alle porte della zona milanese.

Vi sto parlando della Val di Mello, una valle laterale del comune lombardo di Val Masino, in provincia di Sondrio. 

Divenuta una Riserva Naturale nel gennaio 2009, oggi è l’area protetta più rilevante e ampia della Lombardia stessa. L’obiettivo comune è quello di preservare l’equilibrio ambientale e anche di aumentare, o comunque mantenere costante, la sua integrità e la sua biodiversità, allontanando l’idea di turismo di massa e accostandosi invece a modelli di gite o di attività turistiche totalmente naturali e green.

Questo permetterà di lasciare alle future generazioni un ritaglio di paradiso naturale nel centro della Valtellina.

Agli occhi dei suoi visitatori, la Val di Mello si presenta come un luogo fiabesco e quasi magico grazie ai suoi colori puri e cristallini: durante i percorsi immersi nel verde si possono incontrare diversi torrenti tersi e limpidi, delle emozionanti cascate e dei piccoli laghi color smeraldo che diventano degli specchi per le rocce circostanti. Queste ultime presentano delle pareti molto alte e soprattutto lisce, in quanto sono state perfezionate e limate dai ghiacciai.

La Val di Mello è nota anche come la “Yosemite” italiana, la più celebre e immensa valle della California, in quanto ne ricorda le atmosfere quasi incantate e il clima.

La valle inizia a svilupparsi a partire dal paese di San Martino Valmasino, dove si consiglia di parcheggiare, dal quale si sviluppano dei sentieri verdi dalle pendenze delicate e morbide che garantiscono la mancanza di rischi. Per questo motivo, essa è ritenuta perfetta per ogni tipo di visitatore e non solo per gli esperti scalatori, ma anche per le famiglie.

Superato il primo tratto di cammino nel bosco, si incontra un torrente che farà strada per il resto del percorso.

Proseguendo il vostro cammino incontrerete immensi prati dove ci si può sdraiare o dove è possibile adocchiare delle mucche libere. Oppure delle zone boscose nelle quali abitano delle magnifiche cascate (la cui più famosa è quella conosciuta come “La cascata di Ferro”), o ancora dei laghi limpidissimi che sembrano essere specchi d’acqua e nei quali molti turisti si immergono nonostante l’acqua ghiacciata.

Inoltre, si possono raggiungere dei punti di ristoro e dei rifugi nei quali sostare per riposare, per mangiare o dove è anche possibile soggiornare.

Ci sono alcune varianti di percorso: per chi lo desiderasse, l’escursione può diventare più sportiva. La Val di Mello, infatti, è anche una meta importante per gli arrampicatori grazie alla natura della zona, la quale si contraddistingue per la presenza della roccia granitoide, detta ghiandone, compatta e adatta al bouldering. Inoltre, le vette più alte raggiungono i 3000 metri, ulteriore motivo per il quale questa splendida valle naturale è così attraente per gli alpinisti e gli amanti della montagna.

Insomma, la Val di Mello è una destinazione perfetta per trovare armonia nella natura, rispettandola e godendosela a pieno, allontanandosi dal caos della città.

Rispondi