Trekking VS Mare: un’alternativa divertente

Cari amici Vacabondi questa volta non vi parlerò di un viaggio o escursione fatto/a, bensì di ciò che io e la mia compagna abbiamo pensato per quest’estate. Ovviamente l’incertezza per la pandemia, con la variante delta che ci mette ansia, la vaccinazione (più mia che sua) che tarda ad arrivare, ci hanno spinto a reinventare le vacanze quest’anno.

Il dilemma è sempre quello: mare o montagna? Viviamo già in una regione dove il bel mare non ci manca, quindi se dovessimo scegliere mare sarebbe quello di casa nostra che nulla ha da invidiare rispetto ad altri luoghi. Ma se dovessimo scegliere la montagna? Beh la Puglia non ha appennini, non ha montagne, ha solo un promontorio.

Quindi ci siamo detti: cosa fare? La risposta è stata facile: facciamo entrambi. Ok la cosa è interessante, ma come possiamo conciliare le due cose? Bene abbiamo scoperto che la nostra amata regione e in particolare la Pro Loco di Mattinata (info Point) in collaborazione con Gargano NaTuor propone a turisti e non delle bellissime escursioni.

Se avete letto i precedenti articoli sul Gargano, beh ciò che faremo quest’estate è qualcosa che si aggiunge alle già numerose attività che potrete fare in questo stupendo territorio. Girando sul sito, abbiamo scelto alcune escursioni di trekking e qualche sorpresa.

Puglia: unione di mare e trekking

Tra le tantissime offerte abbiamo scelto alcune escursioni davvero belle senza dimenticare il mare.

La prima che mi è saltata agli occhi è stato il trekking notturno nella Foresta Umbra. Averla visitata di giorno è una cosa, ma di notte? Alcuni degli animali presenti nell’area protetta (voglio ricordarlo) escono solo di notte. Poi il fascino di camminare nei boschi di notte non ha eguali.

La seconda escursione scelta è sempre trekking e sempre in notturna: Moonlight Love Trekking durante la luna piena. Illuminati esclusivamente dai raggi solari sarà possibile percorrere questo sentieri che riflette la luna. Una bellissima escursione romantica non credete?

E quindi uscimmo a riveder le stelle” direbbe il Sommo Poeta, Dante, pensando alla terza escursione. A sorpresa abbiamo scelto di fare il trekking notturno astronomico. Si non è la notte di San Lorenzo, o chi lo sa magari lo è, ma fermarci ad ammirare il cielo senza le luci e lo smog delle nostre città è un’esperienza che vi consiglio di fare.

Ultima scelta trekking è ricaduta su Vignanotica. Impossibile non andare in notturna verso una delle spiagge più belle, frequentate e sfortunatamente caotiche del Gargano. Tra la quiete della macchia mediterranea il poter godere della spiaggia solo per noi non ha prezzo.

Solo trekking? Assolutamente no! Arriva il mare!

Ora arrivano le escursioni che sicuramente vi potrebbero interessare o piacere sicuramente di più, quelle tutte active e passion.

La prima è sul Kayak in uno dei luoghi più belli ed esclusivi della Puglia: Baia delle Zagare. Costeggiare i faraglioni da vicino, poter ammirare le meraviglie delle grotte non ha prezzo. Poi è anche uno sport, quindi sicuramente divertente. Farlo in coppia poi lo renderà ancora più speciale. Noi ci andremo sicuramente.

La seconda escursione active è sempre in Kayak, ma associata al trekking. Infatti potremo godere del tramonto sul Lago di Varano. Il trekking consisterà in due (2) km di camminata lungo un sentiero panoramico, prima di salire in kayak e goderci il tramonto. Romantico, suggestivo, spettacolare. Anche qui noi ci saremo.

Infine la terza escursione scelta è quella a cavallo. Si avete capito e letto benissimo: trekking a cavallo. Qui siamo ancora un po’ in alto mare, dato che la mia compagna si rifiuta categoricamente di farla, nonostante le mie bellissime battute (non le ripeterò qua). In realtà poter fare un giro cavallo nella Foresta Umbra si preannuncia molto interessante. Io vorrei andarci, spero fino all’ultimo di convincere la mia dolce accompagnatrice.

Noi non l’abbiamo scelta, ma vi è anche la possibilità di fare escursioni nella Foresta Umbra con le e-bike. Io non amo molto la bici elettrica, ma amo lo sterrato. Fosse stato con una Mountain Bike l’avrei fatto sicuramente. Con una bici elettrica è decisamente meno divertente secondo me.

Oltre a queste escursioni speriamo di andare anche alle Isole Tremiti e goderci qualche giorno di mare pure, magari isolati dalla calca.

Cosa indossare per queste escursioni?

Allora il mio consiglio è per il trekking di indossare abiti comodi come pantaloncini o leggins corti e una t-shirt. Se fa veramente caldo consiglio anche un cambio. Poi cappellino, zainetto e acqua sono fondamentali. Infine delle scarpe da trekking comode sono importantissime.

Se invece andate in Kayak il costume da bagno è d’obbligo e anche un cambio con t-shirt. Sicuramente saranno tutte bagnate dunque pensate ad una cambiata pratica. Le scarpe da trekking si bagneranno tutte, ma non vi preoccupate.

Se deciderete di partecipare, fatecelo sapere! Magari ci conosciamo e incontriamo lì. Noi le abbiamo scelte sulla base dei nostri gusti. Speriamo che possano piacere anche alcuni di voi così sarà più bello raccontarlo insieme.

#staytuned

*Per le foto ringrazio Gargano Natour. Tutte le escursioni sono prenotabili sul loro sito web e accessibili.

Rispondi